Analisi microbiologiche su acque

Condividi la sicurezza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

L’analisi microbiologica dell’acqua è essenziale per comprendere l’eventuale contaminazione dovuta alla presenza di batteri, che potrebbero condurre ad infezioni e quindi alla trasmissione di patologie. 

Il legislatore si è espresso sul tema “analisi dell’acqua” una prima volta con il D.Lgs. 2 febbraio 2001, n. 31 “Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano” e l’anno successivo per apportare modifiche ad esso con il D.Lgs. 2 febbraio 2002, n. 27.

Negli allegati della legge sono indicati chiaramente i parametri microbiologici e chimici che devono rispettare le acque per il consumo umano. Ad esempio sono fissate a zero unità le presenze di microrganismi come Escherichia Coli ed Enterococchi e a quantità davvero esigue per sostanze chimiche come Arsenico , Ione Ammonio, Nitrati e Nitriti.

Chiaramente è di fondamentale importanza la destinazione d’uso dell’acqua da analizzare (es. acque destinate al consumo umano, acque destinate alle piscine, acque di scarico…).

Potabilità
Il laboratorio è in grado di ricercare e quantificare un’ampia varietà di batteri così come indicano gli standard di salute e sicurezza pubblica per l’acqua potabile.

Il concetto di potabilità va ricercato nella definizione di “un’acqua limpida, inodore, insapore, incolore e innocua, priva cioè di microrganismi patogeni e sostanze chimiche nocive per l’uomo”. Per stabilire l’idoneità al consumo di un’acqua potabile, occorre valutare determinati caratteri di origine fisica, chimica e microbiologica consapevoli del fatto “realistico” anche dal punto di vista legislativo che si accetta la possibilità che contaminanti e sostanze potenzialmente pericolose siano presenti nell’acqua potabile, seppure in tracce.

La Legionella

La Legionella è una grave infezione batterica delle vie respiratorie causata dal germe Legionella pneumophila. Tale batterio si sviluppa nelle acque tiepide e si diffonde per inalazione di aerosol contaminato. Fonti di contaminazione possono essere rappresentate da sistemi e attrezzature quali impianti di climatizzazione, torri di raffreddamento e sistemi ad acqua che generano spruzzi e/o aerosol: docce, vasche idromassaggio, fontane e terme.

Monitora la tua acqua!

Il Laboratorio Deltacontrol svolge analisi microbiologiche riconosciute per la ricerca di numerosi parametri e per acque con diverse destinazioni.

Gli esperti mettono a disposizione la competenze e l’esperienza per monitorare il rischio connesso alla qualità dell’acqua in conformità alle norme di salute e sicurezza.

Richiedi informazioni

Condividi la sicurezza

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email